UOMO NARCISISTA ( da evitare come la peste!!!)

Quante di noi si sono imbattute in uomini narcisisti senza neanche rendersene conto? Sicuramente tantissime!! Quante ne sono uscite? Spero tantissime .. e quante invece ci sono sempre dentro? Anche in questo caso purtroppo penso  tantissime …

In questo articolo non parlerò del narcisismo in termini scientifici e medici perché non ne ho la competenza, ma racconterò la mia esperienza sul campo poiché purtroppo ho avuto a che fare con un narcisista per ben 15 anni!!!

Eh si, avete letto bene… 15 anni !!! Sono tantissimi e quando ci ripenso mi sembra impossibile di aver perso così tanto tempo dietro a questo “soggetto”, ma purtroppo non me ne accorgevo quando vivevo la situazione e la subivo, pensavo di essere io la “sbagliata” e andavo avanti. A un certo punto ho avuto il coraggio di lasciarlo, ma lui mi teneva sempre in pugno e ho vissuto anni alla ricerca di un uomo migliore paragonandolo sempre a lui… ovviamente è stato  tempo perso e così sono ricascata nelle sue grinfie soffrendo tantissimo, arrivando quasi ad annientare la mia personalità per credergli, finchè un giorno ho avuto l’illuminazione… come?  Un’altra donna, la sua ex amante ( sembra un film ma davvero è andata così), mi ha detto “alzati, donna… sei forte più di quanto credi e guarda bene la realtà … è un rapporto malato e lo sai benissimo… lui non ama nessuno.. riprenditi la tua vita !!! … Non lo capisci che è un narcisista?”

Per la prima volta sentii quel termine, narcisista,  così mi misi a studiare su internet, a guardare video e mi ritrovavo in tutto… avevo di fronte a me un manipolatore emozionale, un vampiro .. una persona negativa che mi stava distruggendo; ho guardato quella realtà, l’ho affrontata, l’ho accettata, l’ho lasciata defluire in me e l’ho compresa… a quel punto sono guarita da quella relazione tossica e l’ho lasciato… stavolta per sempre…

L’unica cosa che ho avuto di bello da questo rapporto sono tre splendidi figli e purtroppo devo sempre confrontarmi con questa persona per ovvi motivi, ma non ho più niente da temere.

Vi racconterò a grandi linee la mia esperienza…

Innanzitutto  vorrei analizzare bene la parola  “NARCISISMO” … questa deriva da un mito greco che ci racconta di Narciso… ma chi era Narciso?

Narciso era un bellissimo fanciullo che respingeva tutti i suoi innamorati arrivando addirittura a consigliare loro il suicidio, l’ira degli Dei si concretizzò su di lui il giorno in cui, specchiatosi in un laghetto, rimase così incantato dalla sua stessa bellezza che se ne innamorò perdutamente fino ad arrivare ad uccidersi per la disperazione ed il pentimento per il dolore che la sua beltà aveva procurato a tutti.

Il mito descrive quindi una persona egocentrica, riepiegata su sé stessa ed incapace di amare, con un continuo bisogno di ammirazione ed accettazione… se non intervenivano gli Dei, avrebbe continuato a far del male agli altri e proprio grazie a loro si è tolto di torno…

Il narcisista dei nostri tempi rispecchia in pieno l’essenza di Narciso prima del pentimento… la sua caratteristica fondamentale è l’assenza di empatia associata a arroganza e allo stesso tempo una grande abilità di rappresentare una povera vittima che ti plagia la mente con i sensi di colpa.

All’inizio sembra perfetto, ti affascina, ti stupisce, ti sembra una persona straordinaria, è dolce e carino… perché? Ma ovvio, perché ti vuole conquistare per poterti avere in pugno… e così fa… poi cambia, anche repentinamente, te non capisci, gli chiedi che succede e a quel punto sei fritto perché parte la recita della vittima e ti colpevolizza… ma lo fa così bene e in modo subdolo che ci credi… poi ripensi a come era e ci credi… ti cominci a chiedere se davvero sei te il problema… e lì comincia il calvario… Addirittura può arrivare a tradirti come se niente fosse e la colpa è tua anche di quello… sicuro… te la sputa in faccia senza tante carinerie.

Un’altra sua caratteristica è il bisogno di avere attenzioni, si costruisce una sorta di harem di donne amiche che tiene tutte sul filo pronto a sostituirti, le testa, magari ci va anche a letto, le corteggia e poi se lo scopri cosa ti dice? ( nel mio caso )… ” ah ma stavo fingendo, cercavo di far in modo che quella persona capisse che ero interessato per altri motivi… fingevo… stai tranquilla ” Cosaaaaa???

Beh ripensando a tutto quello che ho subito ci potrei davvero scrivere un libro e sicuramente lo farò… lo sto pensando da tempo e deve concretizzarsi..

Se vi state chiedendo come fa una persona a credere a questi soggetti, la risposta purtroppo è triste… solitamente i narcisisti cercano le vittime più deboli, hanno quasi una dote nascosta che gli fa capire chi può cadere nel loro giochino e quando ti intrappolano ti creano una realtà prima perfetta e poi te la distruggono pian piano giocando sui tuoi sentimenti e sulla tua bontà d’animo e la vittima purtroppo non se ne rende conto… è totalmente nelle sue mani…

Questo finché per un motivo o un altro qualcosa dentro si accende, grazie a sedute da psicologi o grazie a casualità come è successo a me .. ed é lì che  scatta quel click che ti salva e ti fa scappare.

La cosa che mi rattrista molto è che purtroppo ci sono anche donne che subiscono per tutta la loro esistenza queste violenze psicologiche. Vi assicuro che sono devastanti.

Aprirò un topic per poter darvi modo di parlare di questo argomento e potete anche scrivere in risposta a questo articolo… come preferite.